Bayern, Rummenigge: “Superlega? L’Inter ha problemi finanziari che crede di risolvere così”. Su Agnelli…

karl-heinze-rummenigge

Karl-Heinz Rummenigge , dirigente del Bayern Monaco, ha commentato la vicenda Superlega, toccando tutta una serie di punti interessanti. “Se ne parlava da dieci anni e abbiamo sempre deciso di mantenere il modello esistente. Poi il coronavirus ha danneggiato tutto il calcio europeo. Alcuni club hanno pensato che fosse quindi il momento buono. Ed è nato un grande casino”. E poi sulla sua ex squadra, l’Inter: “Si dice che anche i neroazzurri abbiano grossi problemi finanziari e magari pensano di risolverli così. L’incasso di cui parlano per la Superlega sembra enorme, ma non so se alla lunga i problemi saranno risolti. Io non ci credo”.

Una soluzione alternativa

Secondo Rummenigge bisognerebbe seguire un’altra strada: “Ridurre i costi. La strada non può essere quella di incassare sempre di più e pagare sempre di più giocatori e agenti. Abbiamo esagerato. È il momento di fare un calcio meno arrogante. Anticipare la Super Champions? No, quella del 2024 non si può anticipare, perché i diritti del marketing sono stati venduti. Le riforme sono confermate dal 2024: venerdì anche Agnelli era d’accordo“. Infine le parole sulla decisione del “suo” club: “Non siamo dentro perché non vogliamo farne parte. Siamo contenti di giocare in Bundesliga. Siamo contenti di fare la Champions e non dimentichiamo la responsabilità verso i nostri tifosi, che sono generalmente contro una riforma del genere”.