Superlega, UEFA: annullato il pagamento delle sanzioni imposte ai nove club ritirati

aleksander-ceferin-ok-calciomercato

Altro comunicato della UEFA sulla questione Superlega. In questo caso il massimo organo del calcio europeo ha annunciato la decisione di aver annullato le sanzioni contro i nove club che si sono ritirati, per cui non saranno costretti a pagare 15 milioni totali più il 5% dei premi come stabilito precedentemente. Tra queste società figurano anche Milan ed Inter. Il giudice del Tribunale di Madrid, nella pronuncia numero 17, aveva anche ordinato di cancellare le punizioni inflitte alle ribelli che poi erano tornate sui propri passi.

aleksander-ceferin

La nota ufficiale

“La UEFA prende atto della lettera inviata oggi dall’Organo di Appello UEFA indipendente con cui i procedimenti disciplinari aperti contro FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF per una potenziale violazione del quadro normativo UEFA in relazione al cosiddetto progetto ‘Super League’ sono stati dichiarati nulli, senza pregiudizio alcuno, come se non fossero mai stati aperti.

La UEFA osserva che la dichiarazione dell’Organo di Appello dà seguito alla notifica formale di un’ordinanza che concede alla UEFA alcuni giorni per chiarire la sua conformità con le decisioni del Tribunale Commerciale n. 17 di Madrid.

La UEFA comprende il motivo per cui i procedimenti disciplinari sono dichiarati nulli. La UEFA ha sempre agito in buona fede e ha compreso che la decisione del suo organo disciplinare indipendente, l’Organo di Appello UEFA, di sospendere i procedimenti disciplinari era totalmente conforme all’ordinanza del Tribunale Commerciale n. 17 di Madrid, e poiché da allora le tre società menzionate sopra sono state ammesse alle competizioni UEFA per club. La UEFA rimane dell’avviso di aver sempre agito non solo secondo i propri statuti e regolamenti, ma anche secondo le leggi dell’Unione Europea, della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo e delle leggi svizzere in relazione al cosiddetto progetto Super League. La UEFA rimane fiduciosa e continuerà a difendere la sua posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti.

In relazione alla Dichiarazione di impegno ricevuta dalla UEFA a maggio 2021 da nove dei 12 club fondatori della cosiddetta European Super League, con la quale nove club informavano la UEFA della decisione unilaterale di ritirarsi dal progetto, la UEFA ha informato tali club che, alla luce dei procedimenti in corso presso il Tribunale di Madrid, e per evitare complicazioni superflue, la UEFA non richiederà il pagamento degli importi offerti nella dichiarazione di maggio finché saranno in corso i procedimenti di Madrid, che tra le altre parti coinvolgono la UEFA.

Da parte sua, la UEFA continuerà ovviamente a rispettare e onorare tutte le clausole contrattuali stipulate con questi nove club dopo il ricevimento delle suddette Dichiarazioni.

La UEFA continuerà ad adottare tutte le misure necessarie, nel totale rispetto delle leggi nazionali ed europee, per difendere gli interessi della UEFA e di tutti gli interlocutori del calcio”.