The Italian Job – Carrera: l’allenatore del “bisogno” capolista in Russia

Nella settimana che ospiterà il big match tra Juventus e Roma tanti incroci, diversi protagonisti e ancora allenatori. Per la prima volta il nostro The Italian Job va a trovare la Premier League russa. Protagonista lo Spartak Mosca, ex rivale di Spalletti quando era allo Zenit. Se Luciano, però, è tornato in Italia e sabato troverà la Juventus, da Torino qualcuno è partito, lasciando la Juve, e si è trasferito a Mosca. Parliamo di Massimo Carrera.

In molti lo ricorderanno per aver sostituito Antonio Conte quando, durante il triennio bianconero, scontò la squalifica e non poteva sedere in panchina nei match ufficiali. Ecco allora comparire Massimo Carrera che ha avuto quasi il ruolo di rimpiazzo, ma nelle dieci partite in cui i Campioni d’Italia sono stati allenati da lui sono arrivate 7 vittorie e 3 pareggi mantenendo l’imbattibilità.

CARRERA IN TESTA ALLA PREMIER LEAGUE RUSSA COL SUO SPARTAK MOSCA

Successivamente Carrera è tornato al suo ruolo di coordinatore tecnico della prima squadra e nell’estate del 2014 si ritrova in Nazionale sempre sulla scia di Conte. Da lì a poco le loro strade si separano, Carrera non si trasferirà al Chelsea ma deciderà di tentare la fortuna in Russia. Arriva allo Spartak Mosca, ma ancora una volta è in seconda linea, vice allenatore di Dmitrij Aleničev.

Quando però la squadra fallisce il preliminare, e quindi la qualificazione, per l’Europa League a farne le spese è il tecnico. Carrera si ritrova nuovamente a dover “mettere una pezza” ma stavolta, al contrario di quanto avvenuto alla Juventus, viene lasciato al comando e confermato primo allenatore dalla società.

Il campionato russo adesso è in pausa e riprenderà il via soltanto a Marzo, in questi mesi Massimo Carrera potrà godersi – grazie a 13 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte – il suo Spartak Mosca capolista della Premier League russa.