The Italian Job – Ancora un Raggi(o) azzurro nei quarti di Champions

Come non dire che ci sarebbe piaciuto commentare il Leicester di Ranieri ai quarti di Champions League, purtroppo le Foxes ci sono arrivate, il mister romano no. Altro italiano che ha fatto strada è Carlo Ancelotti, me ne abbiamo già parlato. Di azzurro, nella competizione dalle grandi orecchie, sembrerebbe restare solo la Juventus: invece no, c’è anche Andrea Raggi.

La storia di Andrea Raggi è in netto contrasto con tutte quelle che sentiamo ultimamente. I giocatori vanno verso le squadre più blasonate e se non sono blasonate vanno nei campionati in cui girano più soldi. Il difensore centrale classe 1984, dopo anni passati tra le piccole italiane, nel 2012 decide di trasferirsi nel Principato.

ANDREA RAGGI HA SCELTO IL CALCIO INVECE CHE I SOLDI

Il Monaco in quel momento si trova nella seconda serie francese ma a Raggi sembra non importare. Sin da subito diventa punto di riferimento e perno centrale della difesa della squadra. Un leader e trascinatore, si ricava una posizione che forse in Italia non sarebbe mai riuscito a coprire.

La storia più recente vede il Monaco tornare tra le grandi di Francia e raggiungere anche i quarti di Champions League nell’edizione 2014-2015. In quel caso Raggi e compagni lasciarono il passo alla prima Juventus di Allegri. Bianconeri che potrebbero incontrare nuovamente, aspettando i sorteggi di domani.

Certo è che Raggi e compagni che sconfiggono Guardiola, il Leicester che raggiunge i quarti rimontando, il Barcellona che elimina il Psg stravincendo al ritorno sono storie che hanno qualcosa di straordinario. E, se ci fate caso, in ognuna di queste sfide c’è stato un pizzico di azzurro. Allora in bocca a lupo ad Andrea e compagni, ma anche a tutti gli italiani ancora in corsa per la massima competizione europea.