Il Tianjin di Cannavaro fa sul serio per Kalinic

La Cina chiama anche Nikola Kalinic

Il Tianjin Quanjian è un club appena promosso nella Premier League cinese. L’allenatore è Fabio Cannavaro e le sue intenzioni sono molto chiare: rinforzare l’attacco. Negli ultimi giorni ha preso piede una trattativa per portare Kalinic dalla Fiorentina. La Viola ha già rifiutato una maxi offerta per il croato: 40 milioni di euro non bastano per pensare di cederlo. Ora però sembra essere arrivata una possibile svolta, nel momento in cui il Tianjin avrebbe trovato un accordo economico con il giocatore.

KALINIC  HA L’ACCORDO CON I CINESI. LA CLAUSOLA RESCISSORIA È DI 50 MILIONI

Sebbene negli ultimi tempi i rapporti tra la Fiorentina ed il suo numero 9 siano stati più che ottimi, l’attaccante sarebbe disposto ad accettare il trasferimento in Cina. E non c’è da stupirsi: il club di Cannavaro ha offerto gli ha proposto un contratto quadriennale da 10 milioni netti a stagione. Se la volontà del giocatore è questa, gli scenari cambiano drasticamente.

Una volta offerti 40 milioni, il Tianjin potrebbe probabilmente anche permettersi di pagare l’intera clausola rescissoria, pari a soltanto 10 milioni in più. In quel caso per i Della Valle e la Fiorentina non ci sarebbe molto da fare. Negli ultimi tempi, prima che arrivassero questi interessamenti dalla Cina, Kalinic era addirittura vicino a rinnovare e migliorare il suo contratto, attualmente in scadenza nel 2019.

Chiaramente la Fiorentina non vuole vendere Kalinic ma per deciderne il futuro, sarà fondamentale la reale volontà del giocatore. Eventualmente per sostituirlo i Della Valle e Corvino si starebbero muovendo sulle piste Gabbiadini e Jovetic, per un grande ritorno.