Torino, tutti vogliono Petrachi: Cairo pronto a blindarlo

Nel calcio, oltre ai “strettamente” addetti ai lavori, spesso e volentieri la differenza la fanno figure che lavorano lontano dai campi e, spesso, anche dai riflettori. Stiamo parlando dei dirigenti. Direttori sportivi, generali, amministratori delegati: chi più ne ha più ne metta.

Negli ultimi tempi, il calcio italiano ha visto l’ascesa di figure importanti e talvolta ingombranti. Pensiamo ai vari Marotta, Paratici, non ultimo Monchi, Giuntoli, Sabatini e Petrachi, solo per citarne alcuni.

Proprio Gianluca Petrachi è uno dei gioielli della scuderia di Urbano Cairo. E proprio come tutti i talenti di un club, anche i dirigenti hanno mercato, e in questo caso pure parecchio. Soprattutto se in scadenza a giugno.

PETRACHI-TORO: IL RINNOVO NON È UNA FORMALITÀ

L’ottimo lavoro svolto al Torino negli ultimi anni non è passato inosservato. Come riporta l’edizione odierna de La Stampa, diversi club hanno messo gli occhi sull’attuale direttore sportivo granata. Il contratto terminerà a giungo 2018, e dopo 8 anni e 4 rinnovi, il matrimonio da Petrachi e il Torino potrebbe interrompersi improvvisamente.

Al momento nulla di concreto, ma mentre il rinnovo di Mihajlovic sembra ormai ad un passo, per quello dell’ex centrocampista del Perugia c’è ancora da lavorare.