Tottenham, senti Fonseca: “Saltato tutto dopo l’arrivo di Paratici”

paulo-fonseca

In una intervista al Telegraph, Paulo Fonseca ha rivelato alcuni dettagli riguardo il suo mancato approdo al Tottenham.

Ecco cosa ha detto il portoghese:

“L’accordo era stato definito. Stavamo pianificando la pre-season, il Tottenham voleva un allenatore offensivo. Le cose però sono cambiare quando è arrivato un nuovo Managing Director, eravamo in disaccordo su alcune idee e lui ha preferito un altro allenatore”.

“Io ho dei principi”

“Io ho dei principi. Voglio essere l’allenatore di grandi squadre, ma voglio il progetto giusto e un club dove la gente crede nelle mie idee, nel mio modo di giocare, e questo non è successo con Paratici. E’ quello che mi avevano chiesto il presidente (Daniel Levy) e il direttore sportivo (Steve Hitchen): costruire una squadra che potesse giocare un calcio attraente e offensivo e io ero pronto per questo. Non posso essere diverso. Tutte le mie squadre avranno queste intenzioni. Anche contro le squadre più grandi, non mando le mie squadre a difendere vicino alla propria area di rigore”.