Udinese, de Paul: “Qui sto bene. Non me ne andrò sbattendo la porta”

rodrigo-de-paul

Rodrigo de Paul è il fulcro dell’Udinese. Il centrocampista argentino, scosso in modo particolare dalla morte di Maradona, è diventato il leader e il faro della squadra bianconera che dipende dalle sue giocate e dai suoi lampi. Quando si accende de Paul si accende l’Udinese. Il numero 10 di Gotti ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sportitalia in cui parla anche del suo futuro. Su di lui c’è stato l’interesse di moltissime squadre non solo italiane: Juventus, Fiorentina, Lazio e Leeds.

Dybala, Maradona e l’Udinese: le parole di de Paul

diego-armando-maradona

Dybala? E’ un vero amico, un fuoriclasse. Mi è mancato in Nazionale. Mi spiace per il momento che sta attraversando ma sono certo che presto tornerà quello di prima. Maradona mancherà a tutti noi, l’Argentina gli deve tanto per il riscatto sociale. Udinese? Non andrò mai via da qui chiedendo la cessione o sbattendo la porta, mi trovo bene e non ho intenzione di andarmene“.