Ufficiale: De Zerbi nuovo allenatore del Brighton

roberto-de-zerbi

Roberto De Zerbi riparte dal Brighton. Terminata l’esperienza con lo Shakhtar Donetsk, caratterizzata dallo stop del campionato ucraino in seguito allo scoppio del conflitto con la Russia, il tecnico bresciano è pronto ad affrontare la sua prima avventura in Premier League. Il quarantatreenne ha firmato un contratto quadriennale e sostituirà il partente Graham Potter, diventato nuovo allenatore del Chelsea prendendo il posto di Thomas Tuchel. Il Brighton è una delle sorprese del campionato inglese, infatti si trova al quarto posto in classifica, a -5 dalla vetta con una partita in meno.

La nota ufficiale

“Siamo lieti di confermare la nomina di Roberto De Zerbi a nuovo allenatore del club con contratto quadriennale, previa concessione di un permesso di lavoro. Il 43enne italiano ha concordato i termini contrattuali finali con il club domenica pomeriggio, dopo aver incontrato per la prima volta Tony Bloom, Paul Barber e David Weir a Londra all’inizio di questa settimana”. 

Le dichiarazioni

Le parole del presidente Tony Bloom: “Sono assolutamente entusiasta che Roberto abbia accettato di diventare il nostro nuovo allenatore. Le sue squadre giocano un calcio eccitante e coraggioso e sono fiducioso che il suo stile e il suo approccio tattico si adatteranno perfettamente alla nostra squadra esistente”.

Il commento del direttore tecnico David Weir: “Roberto ha dimostrato la sua indubbia capacità con il suo lavoro in Italia e Ucraina, e quello che ha realizzato al Sassuolo sicuramente spicca. Nel suo breve periodo con lo Shakhtar ha goduto di ulteriori successi, portando il club alla vittoria in coppa e in cima al campionato ucraino prima che la guerra interrompesse bruscamente la sua avventura. Siamo lieti di dare il benvenuto a Roberto e non vediamo l’ora di presentarlo alla nostra rosa, oltre a fornire tutto il supporto di cui ha bisogno per introdurre la sua filosofia di allenatore e aiutare i giocatori a continuare il loro brillante inizio di stagione”.

Il vicepresidente e amministratore delegato Paul Barber ha aggiunto: “Abbiamo esaminato una serie di candidati eccellenti, ma Roberto è stata la nostra scelta numero uno sin dall’inizio e l’unica persona con cui abbiamo parlato. Non è un segreto che il nostro presidente stia costantemente monitorando potenziali allenatori, sia qui nei nostri campionati nazionali, in tutta Europa e in tutto il mondo come parte del nostro lavoro di pianificazione della successione. Riteniamo che Roberto sia la persona ideale dal punto di vista culturale e tecnico per il Brighton & Hove Albion e la persona giusta per continuare i progressi del club e lavorare con questo eccezionale gruppo di giocatori”.