Serie A, dopo Zamparini si dimette un altro presidente

Dopo Maurizio Zamparini, è il momento dell’addio anche per un altro presidente della nostra massima serie.

Si tratta di Raffaele Vrenna, storico patròn del Crotone. Lascia dopo 25 anni di onorata presidenza, conditi da traguardi e promozioni che hanno fatto la storia del club calabrese.

Rilevò la proprietà del club nel lontano 1992 e in soli 7 anni è riuscito a portare i pitagorici dalla prima categoria alla Serie B. Il culmine degli sforzi di Vrenna è stato raggiunto della stagione 2015/2016, con la prima storica promozione del Crotone in Serie A.

CROTONE, VRENNA: “LASCIO IL CROTONE CALCIO DOPO 25 ANNI CON MOLTA TRISTEZZA”

Il dimissionario presidente del Crotone ha rilasciato un comunicato sul sito della società in cui ha spiegato le motivazioni del suo addio.

Lascio il Crotone Calcio dopo 25 anni con molta tristezza – commenta Raffaele Vrenna. Con questa squadra ho vissuto stagioni incredibili e compiuto un’impresa che rimarrà nella storia del calcio non soltanto crotonese e calabrese, ma anche italiana e non solo, tanto che la nostra promozione in serie A è stata da qualcuno accostata alla conquista dello scudetto in Premier League da parte del Leicester City. Chi conosce Crotone sa che è una piccola città, ma con un grande cuore e una grande tifoseria. Nel congedarmi, desidero ringraziare tutte le persone che hanno lavorato con me in questi anni contribuendo a tutti i successi ottenuti“.

Per una diversa visione sulla gestione e sulle strategie di sviluppo aziendali -aggiunge Raffaele Vrenna – lascio l’FC Crotone e continuo la mia attività imprenditoriale nei settori ambiente ed energia, con le società appartenenti al mio nuovo gruppo RVL group, con la mission di ampliare tali settori di intervento in nuovi ambiti con forti contenuti di innovazione, nel turismo e in nuovi mercati nazionali e internazionali“.