Serie A: i Top e Flop della settima giornata

Con la settima giornata di Serie A si chiude il micro-ciclo terribile di 5 partite in meno di un mese, che diventano 7 per le squadre impegnate nelle coppe europee.Una giornata che prometteva spettacolo e non ha deluso le aspettative

Sono 33 infatti le reti messe a segno, una in meno del record stagionale stabilito nella quarta. 33 gol dunque, distribuiti in 4 vittorie casalinghe, 3 in trasferta e ben 3 pareggi.

Come ogni giornata, andiamo a vedere ed analizzare insieme il meglio ed il peggio della giornata di Serie A.

TOP

LUIS ALBERTO

In poco tempo, il fantasista spagnolo è passato da oggetto misterioso a pedina imprescindibile nello scacchiere di Inzaghi. Doppietta e assist che contribuiscono a surclassare il povero Sassuolo, ma soprattutto consacrano il talento di Luis Alberto, per troppo tempo rimasto nell’ombra. Il gol su punizione è una meraviglia da vedere e rivedere. E pensare che non doveva neanche giocare per via di un problema al ginocchio che lo ha tenuto in dubbio fino all’ultimo.

giphy (9)

MARCELO BROZOVIC

Preferito per la seconda volta consecutiva a Joao Mario, il buon Marcelo ha tirato fuori dal cilindro una prestazione mostruosa, che ha permesso all’Inter superare l’ostica trasferta di Benevento. Doppietta superlativa, per rapidità (sul tabellino marcatori due volte nel giro di 3 minuti) e difficoltà, che mettono in luce tutti i pregi del centrocampista croato: intelligenza e capacità di lettura dell’azione.

okcalciomercato_brozovic
Curioso il fatto che come il collega Luis Alberto sia stato autore di una doppietta con una perla da calcio da fermo.
LUCAS “EL PATA” CASTRO

Autentico talismano di tutti i fantallenatori, nel pomeriggio del Bentegodi El Pata si è preso la scena con una doppietta piuttosto insolita per chi come lui è abituato a macinare chilometri e recuperare palloni. Giuriamo che il fatto che tutti e 3 i Top della giornata siano stati autori di una doppietta è una pura casualità.

FLOP
LEONARDO BONUCCI

Primo stop in casa per il nuovo Milan, che cede sotto i colpi di una Roma apparsa ancora superiore. Rimandata ancora una volta la difesa a 3, rimandato ancora una volta Bonucci. Il capitano dei Diavoli è apparso in notevole sofferenza, risultando il peggiore della compagine di casa. 0 duelli aerei vinti, un paio di leggerezze in fase di disimpegno ed errore sulla lettura dell’anticipo sul secondo gol giallorosso bastano per giustificare il 4 in pagella e la seconda presenza nei nostri Flop.

Bonucci non oppone resistenza e Dzeko è libero di stoppare il pallone di mandare Nainggolan in porta.
Bonucci non oppone resistenza e Dzeko è libero di stoppare il pallone di mandare Nainggolan in porta.
PAULO DYBALA

Croce e delizia della Juventus, quando la Joya non gira anche i compagni fanno fatica. Lo ha confermato Chiellini nel post partita, ma bastano le statistiche per rendersi conto che la gabbia pensata da Gasperini ha sortito gli effetti sperati. 6 tiri, tutti velleitari, 5 dribbling falliti, e come se non bastasse rigore (piuttosto generoso) sbagliato sul 2-2.

ok-calciomercato-dybala-rigore-sbagliato

CRISTIAN MOLINARO

Oltre al VAR, il grande protagonista della rimonta del Verona in casa del Torino è stato Cristian Molinaro. In ritardo sul discusso gol di Kean e sfortunato autore del fallo di mano che ha regalato il pareggio agli scaligeri nei 3 minuti di follia del Grande Torino. Peggiore in campo per distacco, troppo incisivo sul 2-2 finale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LASCIA UN COMMENTO