Leicester, clamoroso: esonerato Ranieri

Claudio Ranieri non è più l’allenatore del Leicester. Poco dopo le 21 è arrivato l’annuncio ufficiale sulla pagina twitter del club. I campioni d’Inghilterra stanno disputando una stagione a dir poco deludente, essendo al momento al quart’ultimo posto, trovandosi ad un solo punto dalla zona retrocessione. La società avrebbe aspettato il rientro della squadra dalla transferta in Spagna, per comunicare la decisione. Il K.O. rimediato contro il Siviglia, l’ennesimo, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Infatti l’unica competizione per la quale sono ancora in corsa è la Champions League, la più difficile, e dopo che anche questa è stata in parte compromessa (il 2-1 è comunque un risultato facilmente ribaltabile), hanno dato il benservito a Claudio.

RANIERI, DA EROE A COLPEVOLE 

Una favola iniziata nel migliore dei modi e finita nel peggiore. Quando nel luglio del 2015 Raniere si sedette su quella panchina nessuno avrebbe immaginato cosa sarebbe accaduto da lì alla fine della stagione. Sotto la guida del tecnico italiano le “Foxes” hanno infatti vinto la loro prima Premier League in 133 anni di storia, un’impresa destinata a rimanere nelle nostre menti per molto tempo. Però non per tutto c’è un lieto fine. In ogni caso Re Caludio va via a testa alta, elogiato in primo luogo dalla società, che definisce il suo esonero come una scelta difficile e dolorosa. Durante la fase di transizione che ci sarà la squadra verrà affidata alla coppia di allenatori composta da Craig Shakespeare e Mike Stowell.