Uefa Nations League, ecco i dettagli

Ormai è tutto deciso per la Uefa Nations League, la nuova competizione creata dalla Uefa, che riguarderà le nazionali di tutta Europa.

L’obiettivo di questo nuovo torneo sarà quello di diminuire sensibilmente le amichevoli tra nazionali per far spazio a più gare da 3 punti, aumentando in questo modo anche la competitività. Così facendo aumentano inoltre i diritti tv per le varie federazioni.

COME FUNZIONA

Il nuovo torneo prenderà il via a settembre 2018, dopo la conclusione del mondiale in Russia. A partecipare vi saranno tutte e 55 le nazionali europee, che saranno divise in divisioni in base al ranking Uefa. La prima e la seconda divisione hanno al proprio interno 12 squadre, la terza 15 e la quarta 16. Ogni divisione è suddivisa a sua volta in 4 gironi da tre o da quattro squadre (la prima divisione ha 4 gironi da 3 team, come il secondo, la terza ne ha uno da 3 e tre da 4 e la quarta ha 4 gironi da 4 squadre). I vincitori dei vari gironi andranno così a fare la final four per vincere la propria divisione. Chi arriva per primo nella prima divisione è il vincitore della comptizione. Ogni divisione prevede poi un meccanismo di promozione e retrocessione. Le  squadre che vincono le rispettive divisioni (tranne per la prima divisione) saranno promosse a quella successiva, mentre quelle classificate per ultime (tranne che per l’ultima divisione) saranno retrocesse. L’Italia attualmente con il proprio ranking si colloca nel secondo girone della prima divisione, pertanto potrebbe essere, ad oggi, in corsa per il titolo. Ma non è finita qui. La Uefa Nations League riserva anche ben 4 posti per gli Europei. Oltre a essere promossi ,infatti, i vincitori delle final four delle rispettive divisioni avranno in premio la qualificazione all’Europeo. Se una di queste quattro squadre vincitrici si è già qualificato tramite Qualificazioni Europee allora il suo posto sarà preso dalla nazionale con il ranking globale più alto all’interno della sua divisione. Il torneo avrà cadenza biennale ed inizierà a settembre per poi finire a giugno dell’anno dopo. Prenderà poi luogo nello stesso anno del Campionato Europeo, ma terminerà prima dell’inizio di quest’ultimo.

LASCIA UN COMMENTO