Inter, comunicato di Zhang: “Oaktree? Fatto ogni tentativo. Messa a repentaglio stabilità del club”

steven-zhang

Non c’è pace per Steven Zhang. Il giovane presidente dell’Inter, infatti, potrebbe perdere il controllo del club nerazzurro a causa del debito di 375 milioni di euro contratto con Oaktree. La scadenza per poter restituire tutto il prestito al fondo americano è stata fissata al 20 maggio. Attualmente il patron cinese non ha ancora trovato i soldi necessari e anche gli ultimi incontri con Pimco, altra azienda a cui Zhang ha chiesto aiuto, non sono andati a buon fine.

zhang

L’accordo con Oaktree prevede che se Zhang riuscirà entro il 20 maggio ad estinguere tutto il debito, si potrà tenere l’Inter. In caso contrario invece, il club lombardo passerà nelle mani del fondo americano, che però non è interessato ad entrare nel mondo del calcio. Sono quindi giorni molto delicati che potrebbero portare alla fine dell’era Suning, iniziata nel 2016 con Erick Thohir.

Il comunicato scritto da Zhang

Dal 2018, anno in cui è stato nominato presidente, Steven Zhang si è affezionato all’Inter e non vorrebbe dunque perdere la sua nomina. Il trentaduenne originario di Nanchino ha quindi voluto scrivere un comunicato ai tifosi nerazzurri, ribadendo che hanno provato in ogni modo a trovare una soluzione alternativa con Oaktree, ma senza esiti positivi. La nota è stata pubblica sul sito ufficiale della Beneamata.

“Cara Famiglia Nerazzurra,

Quest’anno, insieme, abbiamo raggiunto un traguardo leggendario all’interno dei nostri 116 anni di storia: portiamo ora con orgoglio due stelle sul petto, il simbolo di tutto l’impegno delle donne e degli uomini dell’Inter. Mentre ci avviciniamo alla fine di questa fantastica stagione, voglio rispondere alle speculazioni sulla stabilità finanziaria del nostro Club.

Gli anni 2020 e 2021 sono stati indimenticabili per la nostra generazione, poiché la pandemia globale ha cambiato profondamente molti aspetti della nostra vita. Per continuare a sostenere l’Inter, dopo avere già investito nel Club oltre un miliardo, abbiamo aperto la linea di credito con Oaktree, con l’obiettivo di proseguire il progetto vincente che abbiamo avviato nel 2016. Da allora, io e il mio management ci siamo impegnati a sviluppare successi sul campo, allo stesso tempo mantenendo una rigorosa disciplina finanziaria.

Il nostro duro lavoro ha dato i suoi frutti. Negli otto anni sotto la nostra gestione, insieme al nostro staff, ai giocatori e agli allenatori, abbiamo conquistato sette trofei, due finali europee, e due volte abbiamo raggiunto la vetta del campionato di Serie A. La leggendaria seconda stella è una testimonianza della nostra crescita e del nostro successo. Naturalmente, tutti i nostri partner, inclusa Oaktree, hanno potuto trarre beneficio dal raggiungimento di tali incredibili traguardi dentro e fuori dal campo.

Nel corso dei mesi che hanno condotto alla data di scadenza della struttura di finanziamento con Oaktree, abbiamo fatto ogni tentativo per trovare una soluzione amichevole con il nostro partner, compresa l’offerta di molteplici possibilità per Oaktree di ottenere un ritorno finanziario completo e immediato. Purtroppo, i nostri sforzi finora sono stati esasperati da minacce legali e dalla mancanza di un coinvolgimento significativo da parte di Oaktree. Tutto ciò è stato molto frustrante e deludente, ma questo comportamento sta ora creando una situazione di rischio per il Club che potrebbe metterne seriamente a repentaglio la stabilità.

A nome dell’Inter e in qualità di Presidente, voglio rassicurare le centinaia di milioni di tifosi in tutto il mondo che faremo tutto il possibile per proteggere i nostri colori, i nostri valori fondanti e la nostra stabilità. Ci impegniamo a lavorare per una risoluzione pacifica con Oaktree e a continuare la nostra storia di successi per la nostra amata Inter.

Forza Inter Sempre.

Presidente

Steven Zhang”.